Champagne Brut Grand Cru "Conversation"

Jean Louis Vergnon

Nuovo

Il nome non è un caso, uno champagne "da conversazione" grazie anche al suo residuo zuccherino che lo renderà piacevole anche a fine pasto.

Maggiori dettagli

Champagne Brut Grand Cru "Conversation"
di Jean Louis Vergnon


Nazione:

Francia

Regione:

Champagne

Colore:

Bianco

Denominazione:

Grand Cru

Gradazione:

12°

Uvaggio:

Chardonnay

Bicchiere Flute:



Zona di Produzione e Caratteristiche: Lo Champagne Conversation di J.L. Vergnon viene realizzato con le uve provenienti da tre vocatissimi villaggi: Le Meslin, Oger e Avize. La vinificazione avviene in acciaio e la sosta sui lieviti dura 3 anni prima della sua commercializzazione. Il risultato è uno champagne fragrante, di buon volume, che possiede nella grande freschezza la sua dote migliore. Il nome non è un caso, uno champagne "da conversazione" grazie anche al suo residuo zuccherino che lo renderà piacevole anche a fine pasto.

Caratteristiche Organolettiche: Nel calice si presenta con un bel giallo dorato dai riflessi paglierini. Il perlage è fino e fitto. Il naso è intenso, complesso e fine. Burro fresco, pompelmo e fiori bianchi. Delicata aroma biscottata, successivamente emergono note di caramello e resina che si mescolano nuovamente ai frutti, sempre esotici. In bocca è abbastanza secco, con una bella vena acida che ne esalta la freschezza, le bollicine provocano una piacevole sensazione di pungenza, molto gradevole e beverino. Si ripresentano le note esotiche e tostate percepite al naso. Il finale scema su una delicata nota tabaccosa.

Abbinamenti: Ideale come aperitivo, si abbina bene a primi e secondi piatti di mare. Ottimo a fine pasto.

Ben 5 generazioni e due secoli formano le fondamenta sulle quali si basa la storia della famiglia Vergnon. Dal 1950 Jean Louis produce i suoi Champagne nel villaggio Grand Cru di Mesnil-sur-Oger, alle pendici della Côte de Blancs. I primi vini vedono la luce solamente nel 1985, venendo notati sin da subito dalla famosa guida francese Hachette des Vins, che ne premia nel 1987 il suo primo Extra Brut. Nel 1989 Jean Louis viene a mancare e le redini aziendali passano nelle mani della moglie Monique Vergnon-Charlemagne, a cui si affiancano ora i figli, supportati nel loro lavoro dall’enologo Christophe Costante. La tradizione si perpetua di generazione in generazione, seguendo fedelmente i know-how trasmessi di padre in figlio. La produzione enologica di Vergnon verte solo ed esclusivamente sullo chardonnay, che a Mesnil si caratterizza per la sua finezza ed eleganza. Gli Champagne della Maison hanno uno stile inconfondibile, immutato negli anni, frutto di un assemblaggio di diversi appezzamenti, con uve provenienti da vigne vecchie di oltre 30 anni e con esposizioni diverse. La qualità degli Champagne di Vergnon parte innanzitutto dalla vigna, con una coltivazione in pianta sostenibile, curata ed attenta, volta alla riduzione dei pesticidi e alla bassa resa per aumentarne la qualità. Le uve vengono raccolte nel momento di massima maturità, per far si che i vini siano equilibrati e fini. Le vinificazioni sono più naturali possibile, utilizzando a seconda della tipologia di Champagne, una vinificazione in barrique o in acciaio.

Produttori

Articoli Recenti

  • Degustazione Clandestina 32

    Il secondo "incontro con il produttore" vede ospite Sergio Germano! In questa serata parleremo della sua...

  • La strada dei Rossi

    Ritorna, dopo il successo dello scorso anno "Il Risveglio dei Sensi", ancora più ricco e pieno di sorprese.

  • Degustazione Clandestina 19

    Non poteva esserci inizio più Nobile per la prima degustazione del 2017. Il Barolo. Sei Barolo per un...

Considera anche

Accept

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie in accordo alla nostra Cookie Policy. Informazioni